problem solving Problem Solving ed organizzazione yH5BAEAAAAALAAAAAABAAEAAAIBRAA7

Problem Solving ed organizzazione

 

 Come nella sicurezza decisionale, prendere delle decisioni non è facile, a causa della paura di sbagliare ed a causa di alcune strategie inadatte nel raggiungimento dei nostri scopi.

Una delle strategie che invece più ci avvicinano al raggiungimento dei nostri obiettivi, e che possono migliorare la nostra organizzazione, è il Problem Solving.

Il Problem Solving (Risoluzione dei problemi in italiano) è una abilità che può essere appresa attraverso l’esercizio, e non una dote innata come invece molti pensano. Si tratta, sostanzialmente, di esporsi alle problematiche della vita, senza fuggirle, ed esporsi alla tolleranza al fallimento. Con queste due premesse fondamentali l’abilità al problem solving ci permetterà di affrontare al meglio i problemi in cui ci si imbatterà grazie ad uno schema ben preciso:

  1. Definizione del problema = Troppo spesso i problemi appaiono troppo grandi di quello che sono e per questo molte persone evitano di affrontarli perché ne sono intimoriti. Imparando a definire correttamente il problema lo si può vedere nel suo insieme, e questo permette di non essere più spaventati dall’apparente enormità del problema. Per fare un esempio più pratico: definire il problema ha la stessa utilità di fare subito la cornice iniziale in un puzzle; in questo modo invece di essere spaventati dal numero di pezzi siamo già alla ricerca di ciò che riempie i contorni.
  2. Generare alternative = Troppo spesso siamo prigionieri di un pensiero “tutto o nulla”, “bianco o nero” nel quale temiamo di dover essere schiacciati da un problema perché non riusciamo a risolverlo immediatamente. L’allenamento alla generazione di alternative ci permette di individuare cosa possiamo fare in un primo momento malgrado l’apparente insormontabilità del problema  e come possiamo spezzettarlo per ridurre il problema in micro – problemi più affrontabili e risolvibili. Ad esempio: uno scalatore non può scalare immediatamente una montagna, ma può seguire strade e/o cambiare percorsi per avvicinarsi il più possibile alla vetta.
  3. Valutare e selezionare le alternative = Non tutte le alternative che ci verranno in mente potranno essere praticabili in un primo momento, per questo è necessario imparare a valutarle e a scegliere quelle che più si avvicinano al risultato da noi ambito.
  4. Implementare soluzioni = Una volta individuata la soluzione ottimale, è necessario trovare il modo di rendere attuabile questa soluzione e poi di agire per raggiungere i nostri obiettivi.

In definitiva quindi, il problem solving è una abilità che tutti noi dovremmo avere e sviluppare.

Foto by Pixabay

Se interessati a questo argomento potete chiamarmi cliccando qui o scrivermi su WhatsApp cliccando qui

Scarica ora il tuo omaggio gratuito!

Scarica ora la tua copia gratuita “L’ansia ti fa paura? Scopri come funziona per poterla sconfiggere”

 

Una guida pratica che vi aiuterà a scoprire come funziona l’ansia per poterla affrontare adeguatamente, perché vivere una vita libera delle catene della mente è possibile, per cui… Niente Paura!

 

problem solving Problem Solving ed organizzazione Copertina ebook
Call Now ButtonChiama ora!