ipocondria Ipocondria yH5BAEAAAAALAAAAAABAAEAAAIBRAA7

L’ipocondria che cos’è?

Tutti noi ci preoccupiamo per la nostra salute. Temere le malattie e fare quanto è necessario per proteggerci è un istinto non solo normale, ma sopratutto sano. Ciò che non è sano però è quando questa legittima preoccupazione diventa una ossessione. 

L’ossessione che si basa sulla convinzione di avere una grave malattia non è altro che una illusione alimentata da numerosi circoli viziosi.

L’ipocondria,  quindi non è altro che un disturbo d’ansia applicato alla salute. Come tutti i disturbi d’ansia non si basa su prove concrete, ma solo sul terrore che una improbabile possibilità si realizzi. Chi ne è affetto occupa molto del proprio tempo e molte delle proprie energie pensando alla propria salute in vari modi (primo fra tutti il controllare attentamente e accuratamente il proprio corpo, ma con l’avvento di internet anche a cercare ossessivamente informazioni su un determinato malessere).

Oltre a questo, la persona che soffre di ipocondria passa molto del suo tempo a cercare aiuto o rassicurazioni sui propri sintomi  rivolgendosi  a professionisti sanitari, o quando non è possibile si rivolge ai propri familiari.

Questo comportamento può rovinare o addirittura compromettere e le relazioni, l’ambito lavorativo, familiare e sociale, oltre a incidere pesantemente sulla qualità della vita della persona ipocondriaca.

La persona che soffre di ipocondria rischia di perdere così tanto perché non è facilmente tranquillizzabile; questo fa si che i professionisti, i familiari ed i colleghi, dopo aver investito una quantità considerevole di tempo ed energie per cercare di rassicurare la persona ipocondriaca, tendano ad allontanarla anche solo per non continuare a vivere il senso di frustrazione e di impotenza che sperimentano quando si rendono conto che non riescono ad essere d’aiuto.

Sebbene ognuno di noi possa avere una o più predisposizioni riguardo ad alcune problematiche, in genere la persona ipocondriaca (o persone a lei vicino) ha vissuto delle esperienze negative legate alla salute. Ad esempio è un classico riscontrare nella persona ipocondriaca episodi in cui sé stessa o un parente ha sofferto a causa di un brutto male o ha avuto esperienza di malasanità. Queste esperienze hanno un ruolo importante nello sviluppo della convinzione di essere più vulnerabili o più fragili di altri ed agli occhi della persona ipocondriaca sono una valida giustificazione per questo comportamento, nonostante il malessere che comporta.

Per sconfiggere l’ipocondria quindi non serve mostrare alla persona che non è malata, ma serve attaccare la struttura che tiene in piedi i suoi circoli viziosi, permettendo così alla persona di vivere una vita nuovamente felice.

Foto by Shutterstock

Se interessati a questo argomento potete chiamarmi cliccando qui o scrivermi su WhatsApp cliccando qui

Scarica ora il tuo omaggio gratuito!

Scarica ora la tua copia gratuita “L’ansia ti fa paura? Scopri come funziona per poterla sconfiggere”

 

Una guida pratica che vi aiuterà a scoprire come funziona l’ansia per poterla affrontare adeguatamente, perché vivere una vita libera delle catene della mente è possibile, per cui… Niente Paura!

 

ipocondria Ipocondria Copertina ebook
Call Now ButtonChiama ora!